lunedì 22 settembre 2008

Gauge

Il rudere di una citybike buttato via. Ho liberato il telaio da tutto e ricominciato da zero: ridurre, smontare, segare, limare, riverniciare...

E poi tutto è stato molto più semplice, c'era ben poco da aggiungere: una vecchia guarnitura da 42, dei pedali, gabbiette, 2 cerchioni di recupero, una finta sella brooks da 7 euro, pipa , manubrio e catena. Lo stretto necessario insomma.

Questa è la prima fissa costruita da me. Ben poca tecnica, un risultato estremamente semplice, però perfettamente funzionante. In fondo questo volevo, e la cosa che più mi è piaciuta è stato proprio perseguirlo: osservare, imparare e olio di gomito.

Ogni songolo elemento è stato riupulito, sistemato e ingrassato.

Ogni singolo elemento serve a qualcosa.

Tutti insieme servono quotidianamente a muoversi in giro per la città.

Nulla di più semplice insomma.

2 commenti:

Nephasto ha detto...

Ma poi Gauge... perchè? Cosa vuol dire?

Ico ha detto...

Gauge ha in realtà tutta una serie di significati, correlati perlopiù alla misura del diametro di tubi, cavi e anche raggi.

Poi c'è un profondissimo significato filosoficamente più minchione: Gauge è sopratutto un'attrice porno. A lei è dedicata questa bici, che nonostante non brilli per raffinatezza fa la sua porca figura attirando l'attenzione ogni volta che mi fermo! ;)