domenica 2 agosto 2009

Test me on Montorfano

Oggi alla fine i km sono stati poco più di 110 (115 effettivi, contando casa to casa). Gran bel giro davvero. Come al solito ci siamo persi modificando un po' a muzzo il percorso di base. Comunque a Montorfano ci siamo arrivati. Parecchie salite questa volta, alcune abbastanza toste, prolungate e con buona pendenza. Qualche bella discesa a tornanti, su cui ho fatto fatica a tenere la bici sulla soglia dei 50 Km/h (essendo brakeless non era il caso di lanciarsi giù come degli unni, visto anche il traffico...). Interessanti bariste ad una sosta-brioche tattica e cranio cucinato dall'ormai celebre casco nero, completano la giornata. Non senza citare il celeberrimo Cobram-Style, che oggi ha toccato picchi di virtuosismo decismente inarrivabili. Sulla Milano-Meda invece abbiamo fatto gruppo, con cambi e buone medie intorno ai 40 Km/h, almeno finchè le gambe hanno retto: poi, dopo aver pesantemente barbonato ad un distributore, negli ultimi Km la fatica di tutte quelle salite (e per noi fissati pure discese) è scesa e ci siamo scazzati un po', entrando in Milano con faccia da triglia.

Oggi c'è stato anche il battesimo del fuoco del telaio nuovo: montato ieri un po' alla cazzo (fatto un lavoretto di rifilettatura e sgrezzamento giusto alla scatola del MC per poterlo utilizzare un po' in attesa della verniciatura - grazie amicicci della cicloffa che avete sopportato il mio imbruttimento!) con tutti i componenti della Jolie, per farci un po' di test. Ne è venuto fuori che la differenza già si sente, nonostante i vistosi problemi all'anteriore dovuti alla serie sterzo provvisoria. Più leggero, con geometrie adeguate e finalmente carro corto, la fatica si è sentita di meno. Buona ripresa e sensibile aumento di prestazioni in salita.

E' un telaio che sicuramente vale quello che l'ho pagato, ovvero poco. Ed è un telaio che c'entra ancor meno con la pista. Esattamente quello che volevo!

ps: plauso alla trasmissione della Jolie, tutta di recupero e messa insieme, grazie ai mercatini-santi-subito, con pochi euro. Montata sul nuovo telaio ha girato subito perfetta con linea di catena oziosissima. devo dire che quasi mi dispiacerà spendere tutti quei soldi per mozzo e guarnitura nuovi...

1 commenti:

bbio ha detto...

Più che da triglia io avevo la faccia da cetaceo.. :)